*

Menu

Welcome, Guest. Please login or register.
Did you miss your activation email?
April 24, 2024, 07:57:17 AM

Login with username, password and session length

129 Guests, 0 Users

Author Topic: Apertura nuova stanza!  (Read 12286 times)

vanev

  • Responsabile Portale
  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 779
    • View Profile
Apertura nuova stanza!
« on: October 17, 2008, 12:19:21 AM »
Questo spazio spero possa diventare il più attivo del forum, ce n'era bisogno, è un momento molto particolare per l'Università italiana, un momento di svolta e di mobilitazione per tutto l'Ateneo

Per tutti gli studenti di Unito, questo sito è sempre da tenere sotto mano:
http://assembleanogelmini.blogspot.com

Per gli studenti di Psicologia, si è creato un Collettivo Psicologia, un po' come sta avvenendo per tutte le altre facoltà e stiamo creando anche una mailing list speciale che si chiama:
nogelmini@sognopsicologia.org

Questo è il volantino che passerà nei prossimi giorni a lezione e nei posti di maggiore transito per gli studenti di psicologia:

Fronte


Retro



Come vedete anche il nostro logo è variato e d'ora in poi Sognopsicologia e Collettivo Psicologia andranno di pari passo

Attivatevi tutti!
« Last Edit: October 17, 2008, 12:55:30 AM by mahanimj »
Se il denaro crescesse sugli alberi a me capiterebbe un bonsai (Boris Makaresko).

I miei click

Chiara_S

  • Jr. Member
  • **
  • Posts: 62
    • View Profile
Apertura nuova stanza!
« Reply #1 on: October 17, 2008, 12:15:46 PM »
Per iscriversi alla mailing list?

vanev

  • Responsabile Portale
  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 779
    • View Profile
Apertura nuova stanza!
« Reply #2 on: October 17, 2008, 03:27:45 PM »
Quote from: Chiara_S
Per iscriversi alla mailing list?


Manda una mail dicendo che vuoi iscriverti, noi ti abilitiamo
Se il denaro crescesse sugli alberi a me capiterebbe un bonsai (Boris Makaresko).

I miei click

Chiara_S

  • Jr. Member
  • **
  • Posts: 62
    • View Profile
Apertura nuova stanza!
« Reply #3 on: October 17, 2008, 07:44:56 PM »
Ci ho provato ma è tornata indietro .. ora ho lasciato in pvt la mail a Mahanimi.
Alla prossima riunione!

debora

  • Super Moderatore
  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 1011
    • View Profile
Apertura nuova stanza!
« Reply #4 on: October 17, 2008, 10:33:24 PM »
Riporto di seguito lo scambio di mail già avvenuto sulla questione, spero sia chiaro:


Quote
VITO:
Scusate ragazzi,
 
io ho partecipato alle proteste contro la Moratti e ora mi sto attivando per la questione Gelmini.
 
L'operato della Moratti non è stato fermato ed è diventato legge. Durante il governo di sinistra, l'ex-ministro ha confermato la mancanza di fondi.
 
Ho paura che con la legge Gelmini finisca allo stesso modo.
 
Secondo me, ciò perchè si protesta sui tagli ma non si valuta che i tagli portano soldi nelle casse dello stato. Allora la protesta manca di un'alternativa al taglio dei fondi per l'università: es., non tagliamo sulla scuola e gli stessi soldi li recuperiamo togliendoli a .... (insomma una controproposta).
 
V.

ELISA:
Ciao Vito
secondo me non sta a noi occuparci di dove si dovrebbero invece prendere quei soldi o di dove sono stati anticipati per creare delle necessità del genere in quanto noi non siamo l'alternativa politica alla gelmini, non vogliamo andare a governare a posto dl suo gruppo proponendo scelte più furbe per non far crollare lo stato sociale in italia, siamo degli studenti e stiamo facendo notare a tutti che con un simpatico decreto (quindi saltando la discussione parlamentare) questo governo ha fatto passare una legge che modifica radicalmente la struttura della società , dato che prevede la sostanziale privatizzazione dell'università e non garantisce il diritto all'istruzione nè alla libertà di ricerca. E non è poco.
Per questo proporrei di non andare troppo fuori dal seminato con il rischio di perdersi e concentrarci nella nostra organizzazione a scatola : collettivo di psicologia, coordinamento unito, assemblea nogelmini in contatto con cittadinanza,maestre delle scuole inferiori,rettori.
Abbiamo la rete e gli aiuti necessari per essere efficaci e per organizzare una mobilitazione che riguarda tutt'italia e che tratta un tema vastissimo ed importantissimo.
Sulle proposte alternative di governo ognuno ci può pensare ma penso nn sia questa la sede giusta, quanto piuttosto nelle giovanili di partito o in movimenti politici o al bar con gli amici.
 
Ed ora ragazzi vi do la chicca del mattino:
ieri dopo la riunione siamo rimasti con alcuni ragazzi a fare dei cartelloni (grande natasha e pier. e co) e ad aspettare che asciugassero per poterli portar via. Proprio in quel momento si è avvicinato a noi un vecchietto con i capelli bianchi dicendo "ragazzi!". Noi ci siam voltati stupiti. Lui ha continuato "ragazzi guardate mia moglie occupava nel sessantotto, mi manda a portarvi questo" ed allunga un sacchetto con dentro un barattolo di nutella e dei cucchiaini di plastica!!!!!!!!!!!! e voltandoci abbiam visto lassù al terzo piano una manina che ci salutava dal balcone!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Io non ho parole mi sono commossa come al cinema!auhuahauhah che tenerezza!!!
Cmq davvero ragazzi mi sembra che abbiamo il potere di farci sentire ed è venuto il momento di usarlo al meglio!
 
besos
Elisa


ENRICA:
Ciao a tutti,
intanto grazie Vane e Massimo per il volantino e la maining list, se riuscite mandate anche il documento approvato dal consiglio?
Pe rquanto riguarda la protesta alla Gelmini io invece Elisa sono profondamente convinta che anche se non siamo noi a voler governare, per fare una protesta sensata deve essere propositiva altrimenti ci sentiremo rispondere che quella che attuano è l'unica soluzione. Non facendolo i partiti di sinistra (ce ne sono ancora?) tocca a noi farlo. Questo è quello che ha contraddistinto il miomodo di fare politica dal CUA.
Enrica

VITO:
Cara Enrica,
 
anche io la penso come te di fondo...... cioè se non si  è propositivi, si finisce per sentirsi dire che non c'era altra via... anche il presidente Napolitano ha detto che bisogna pur tagliare da qualche parte (poi Cossiga lo ha criticato, ecc....).
 
Detto che la penso come te, ho ricevuto diverse sollecitazioni, a partire da quella di Elisa, che fanno traballare la mia idea di essere propositivi "al posto" di chi di dovere.... i nostri mitici partiti di sinistra!
Ti riporto sotto una email che mi ha scritto un mio amico e che ricalca quella di Elisa, aggiungendo altri elementi.
Chiedo a te e a tutti, un autentico confronto, perchè sono molto confuso su quale sia la miglior strada da intraprendere.
Grazie in anticipo!
 
Vito
 
Ecco la mail del mio amico:
 
La prima cosa importante ora è sollevare il problema.
Ti renderai conto meglio di me di come certe giuste battaglie oggi non appaiano più tali perchè nell'opinione pubblica si è insturata la sindrome del comunista-fannullone-extracomunitario ladro e assassino, ecc...
E' ovvio che la copertura finanziaria serve. Va da sè.
Ma non è compito di chi solleva istanze indicare la strada.
Questo è il compito della politica.
Dunque bisogna sollevare istanze per riorientare la politica governativa.
E come possiamo farlo?
 
Credo che altrettanto importante sia lottare tenendo fuori le bandiere di partito, tutti - e dico TUTTI - dobbiamo rimanere concentrati sull'obiettivo, che è di categoria e non di partito. Per il Paese tutto e non per una sua parte minoritaria.
 
Forse il primo passo per indicare la direzione nella quale recuperare le risorse può farlo il sindacato.
Ma noi agiamo un passo prima: manifestiamo una istanza.
 
Cambiare le scelte, gli indirizzi politici è una conseguenza delle istanze che si manifestano.
Il punto è che oggi chi governa è riuscito - con la propaganda - a delegittimare importanti istanze di giustizia sociale e sta riorientando la politica governativa in direzioni che vanno nell'interesse di pochissimi.
Contro questo dobbiamo combattere, ma nel concreto. Non sulle questioni di principio (come fanno i partiti e solo quando sono all'opposizione). Ma sui fatti.
Per riaffermare un'idea di Paese e Democrazia prima che sia tardi.
Se hai letto la petizione tutto questo c'è.
Se si apre il dialogo (una volta che il governo abbia ritirato i suoi DL) vedrai che le strade alternative verranno fuori.
Se avessi in mano i bilanci dello Stato potrei suggerirne qualcuna, ma non è il mio specifico: è una cosa che spetta ad altre membra del corpo.
Ognuno fa quel che può.
E questo poter fare, oggi, è un dover fare.
:-)

VANE:
Ma ragazzi...i soldi non è che non ci siano..lotta all'evasione, grandi evasori, grandi stipendi e grandi spese pubbliche, grandi finanziamenti intascati dalla mafia con opere lasciate a metà o finite e mai utilizzate (come carceri, scuole...), questi nomi sono solo alcune delle cose per cui si sperpera....La lotta agli sprechi, significa non tagliare sui pilastri del paese come istruzione, sanità...Ma io porrei l'attenzione innanzitutto su quello che è la riforma, perchè ci sono moooolte cose che non si sanno e sulla qualche sarebbe giusto puntare l'attenzione, ma non possiamo neanche fare tutto in 2 giorni e bisogna organizzare chiaramente una protesta, abbiamo già poco tempo, non possiamo fare 80 pagine di volantino :D Se questa rete che si sta creando sarà davvero una cosa seria che non finirà dopo 10 giorni di protesta allora davvero si potrà arrivare ad un'opinione pubblica organizzata dal basso

VITO:
Cara Vane,
 
la questione è: dato che sappiamo che i soldi ci sono, è meglio essere propositivi e ricordare a chi governa da dove prenderli oppure concentrarsi sulla protesta e basta?
 
La prima soluzione ha il vantaggio di mostrarci propositivi e responsabili, lo svantaggio di essere considerati i soliti attivisti di sinistra che protestano sempre e che sono la minoranza.
 
La seconda soluzione ha il vantaggio di essere tutti uniti e concentrati come classe al di là del credo politico e ha lo svantaggio che alla fine il governo ci dica che la legge Gelmini passa perchè non c'era altra soluzione per il sostentamento del paese (facendo finta che i soldi non ci siano).
 
Al momento io protendo per la seconda (quella sostenuta da te) però sono molto combattuto.
 
V.

DEBORA:
ciao a tutti,
io credo siano giusti entrambi i discorsi, e che in un certo qual modo siano complementari.
è sotto gli occhi di tutti la situazione italiana, politica ed economica.
non si fa che ribadire il baratro in cui si sta cadendo, tutti, e sottoineo tutti, sanno come vanno le cose in questo paese.
tutti sanno di quanto sia facile comprare una coscienza e di quanto sia diffuso, ad ogni livello, l'interesse per se stessi e per la cerchia più stretta di adepti.
non cambieremo le cose con una manifestazione ed un corteo, ma smuoveremo gi animi.
si può essere propositivi fino ad un certo punto perchè il coltello dalla parte del manico putroppo non è nelle nostre mani.
non abbiamo, mio malgrado, gli stumenti per proporre qualcosa in termini concreti.
sì sì, si sa che la mafia magia un sacco di soldi, si sa dei super stipendi dei parlamentari, si sa delle auto blu, si sa di chi evade le tasse a discapito del prossimo, si sa che ovunque c'è un mangia mangia, ma..ci mancano i numeri.
per fare una cosa ben fatta necessiterebbero ricerche su ricerche  e purtroppo il tempo manca.
si può indicare una strada, ma per il momento non abbiamo gli strumenti per valutare quanto la nostra proposta e la loro risposta corrisponda al reale.
protestiamo, si tratta del futuro..del futuro di tutti.non è una lotta di partito, ma di un diritto universale..il diritto all'istruzione che non ha bandiera

gabrif7

  • Jr. Member
  • **
  • Posts: 53
    • View Profile
Apertura nuova stanza!
« Reply #5 on: October 18, 2008, 11:54:34 AM »
ciao, io che sono iscritto alla mailing list posso mandare e-mail a studentipsicologia@sognopsicologia.org, o non ho i permessi? grazie

Chiara_S

  • Jr. Member
  • **
  • Posts: 62
    • View Profile
Apertura nuova stanza!
« Reply #6 on: October 18, 2008, 12:04:13 PM »
Ieri è passata ai TG un'intervista alla Gelmini la quale si dice scioccata. Non comprende come mai scuole secondarie superiori e atenei siano arrabbiati e ne deduce che entrambi non abbiano letto la legge dalla quale sarebbero solo sfiorati, accusando la sinistra di fare oscurantismo e disinformazione.

Ora, il parere è che se continuiamo a PARLARE della teoria, delle proposte alternative, facciamo il suo gioco. Ci pensano già  loro a parlare dalla mattina alla sera delle opinioni senza creare niente di furbo.
Ricordo anche che gli studenti sono identificati spesso e volentieri come i fannulloni di turno che sanno solo fare casino. Dimostriamo che siamo decisi, nel tempo, e vederemo i risultati.

Ieri sul pullman un signore anziano ci ha invitate a occupare.   :blink:  Sono rimasta decisamente stupita!

Il mi parere è che non sia costruttivo sprecare energie per parlare delle soluzioni alternative.

gabrif7

  • Jr. Member
  • **
  • Posts: 53
    • View Profile
Apertura nuova stanza!
« Reply #7 on: October 18, 2008, 07:08:59 PM »
Quote from: debora
Riporto di seguito lo scambio di mail già avvenuto sulla questione


a proposito della discussione di ieri sera, volevo esprimere un mio parere:

Sono abbastanza d'accordo con quanto detto in precedenza nellos cambio di mail; inoltre ritengo giusto che la protesta debba essere trasversale ad ogni movimento socio-politico, perchè obbiettivamente ridicola per chiunque (destra e sinistra).
Sono altresì d'accordo sul fatto che noi, o comunque altri movimenti studenteschi, non debbano prendersi compiti di partiti o di attivisti espliciti e che non ci si debba in alcun modo associare a movimenti politici.
Ritengo però che sia necessario tener sempre presente che il decreto legge 133 si colloca in un preciso contesto sociale e politico e in una precisa condotta di governo. Escludere la sfera politica dalla protesta è giusto fino a un certo punto: la riforma è chiaramente di destra (in senso positivo o negativo), e soprattuotto berlusconiana.
E' evidente che la 133 rientra in un piano più vasto di privatizzazione globale (ferrovie, enel, poste, eccetera) in cui mancano solo più le scuole e le università; Il finanziamento della sanità privata a scapito di quella pubblica è un esempio; i contributi economici che venivano (e credo vengano ancora oggi) concessi agli iscritti nelle scuole private su proposta della signora Letizia Moratti? ce li siamo dimenticati? Il costante favoreggiamento in ogni modo dell'istruzione privata?
Persino il ministero ha cambiato nome con le destre: non più "Pubblica Istruzione" ma  solo "dell'istruzione".

Credo quindi che astrarre la "Riforma Gelmini" dal governo e dall'orientamento politico sia sbagliato e leggermente ipocrita;
la posizione va presa globalmente contro l'attuale governo, le sue decisioni, la distruzione della democrazia da esso causata e contro la scomparsa della meritocrazia.

Infine, riprendendo quanto detto da Jacopo Sacco, in un'email, e da altri, trovare alternative ai tagli alla pubblica istruzione sarebbe facile come bere un bicchiere d'acqua (esercito, pensioni dopo mezza legislatura, immunità, evasori eccetera..), ma lo sanno anche i politici che si potrebbe fare diversamente.
Quindi non penso che ci si debba scervellare per trovare altre soluzioni!
Noi dobbiamo cercare di bloccare e protestare contro lo sfracello della PUBBLICA istruzione e contro le altre ingiustificabili decisioni di governo.
Poi il giorno che serviranno soldi inizieranno a perseguire evasori e via dicendo.

Mi scuso per l'essermi dilungato troppo, ciao

viok

  • Fondatore vecchio e stanco :)
  • Super Moderatore
  • Sr. Member
  • *****
  • Posts: 363
    • View Profile
Adesione maxigruppo siti anti-Gelmini?
« Reply #8 on: October 18, 2008, 07:19:36 PM »
Mi ha scritto Enrico Testi, uno studente che ha creato un gruppo su facebook di 41.000 iscritti.
Vorrebbe linkare al maxisito noGelmini tutti i siti universitari che si battono contro la legge Gelmini.
Io non so che dire. Non so se tutto sognopsicologia è esplicitamente contro la Gelmini....
!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
             VioK  ;)
!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

debora

  • Super Moderatore
  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 1011
    • View Profile
Apertura nuova stanza!
« Reply #9 on: October 18, 2008, 07:30:55 PM »
ricorderei tra le proposte di questo decreto quella di abolire le "classi  miste", ovvero di creare classi per gli stranieri..non ho parole.
la lega dice che non si tratta di razzismo, ma di un semplice dato di fatto: gli stranieri rallentano l'apprendimento dei bimbi italiani poichè hanno difficoltà con la lingua.
ma come si pretende di parlare di integrazione, di democrazia e di quant'altro se per primi togliamo al nostro futuro la possibilità di crearsi?
come si può discriminare già in così tenera età?
come facciamo a ritenerci parte d'Europa?
che vergogna.

è giusto che ci si occupi dei problemi dell'università, ma sarebbe altrettanto importante far capire che si è sensibili a 360° circa questa riforma, che si ha coscienza di quanto avviene in tutto il mondo della pubblica istruzione..

so che risulta già difficile far valere, e riuscire ad esprimere, le proprie idee su un singolo argomento, ma credo sia altrettanto necessario concentrarsi sugli altri settori toccati dal decreto legge

mahanimj

  • Super Moderatore
  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 2033
    • View Profile
Apertura nuova stanza!
« Reply #10 on: October 18, 2008, 07:47:29 PM »
Quote from: debora
ricorderei tra le proposte di questo decreto quella di abolire le "classi  miste", ovvero di creare classi per gli stranieri..non ho parole.
la lega dice che non si tratta di razzismo, ma di un semplice dato di fatto: gli stranieri rallentano l'apprendimento dei bimbi italiani poichè hanno difficoltà con la lingua.
ma come si pretende di parlare di integrazione, di democrazia e di quant'altro se per primi togliamo al nostro futuro la possibilità di crearsi?
come si può discriminare già in così tenera età?
come facciamo a ritenerci parte d'Europa?
che vergogna.

è giusto che ci si occupi dei problemi dell'università, ma sarebbe altrettanto importante far capire che si è sensibili a 360° circa questa riforma, che si ha coscienza di quanto avviene in tutto il mondo della pubblica istruzione..

so che risulta già difficile far valere, e riuscire ad esprimere, le proprie idee su un singolo argomento, ma credo sia altrettanto necessario concentrarsi sugli altri settori toccati dal decreto legge

http://altrenotizie.org/alt/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=61282&mode=thread&order=0&thold=0

sono molto d'accordo con gabriele: siamo ora immersi in un peridio di merda governativamente parlando...la protesta deve nascere su più fronti io credo e dev'essere generalizzata!


X vito: non credo che qualcuno si offenda se il nostro sito viene likato in un gruppo che comprende siti contro le iniziative della gelmini, solo non ho capito la politicizzazione del gruppo...io non ho facebook, quindi mi è difficile valutare!
Será que ainda vai chegar o dia de se pagar até a respiração? Pela direção que o mundo está tomando eu vou viver pagando o ar de meu pulmão...

debora

  • Super Moderatore
  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 1011
    • View Profile
Apertura nuova stanza!
« Reply #11 on: October 22, 2008, 03:51:12 PM »
sono felicissima che la facoltà si sia mobilitata ed apertamente schierata.
guardate il nostro sito:

http://www.psicologia.unito.it/presidenza/avvisi/avviso.2008-10-22.4691412140

http://www.psicologia.unito.it/puntoinformativo/novita/news_item.2008-10-21.7774037598

non si tratta di una protesta di bandiera, ma di un movimento culturale a favore dell'istruzione. secondo me questo messaggio dovrebbe passare con maggior enfasi anche attraverso noi.

Ele

  • Full Member
  • ***
  • Posts: 162
    • View Profile
Apertura nuova stanza!
« Reply #12 on: October 22, 2008, 04:30:36 PM »
Berlusconi durante la conferenza stampa a Palazzo Chigi con il ministro dell'Istruzione: "L'ordine deve essere garantito. Lo Stato deve fare il suo ruolo garantendo il diritto degli studenti che vogliono studiare di entrare nelle classi e nelle aule". Afferma Berlusconi sottolineando cosa intende quando annuncia che le forze dell'ordine impediranno le occupazioni."

http://temporeale.libero.it/libero/fdg/2269866.html


Sono shokkata..... :blink:  :blink: Ma è follia!!!!!! L'esercito!!! A sto punto viene da domandarsi quando farà partire l'ordine di occupazione militare..... :annoyed_h

Stefanoo

  • Full Member
  • ***
  • Posts: 169
    • View Profile
Apertura nuova stanza!
« Reply #13 on: October 22, 2008, 09:22:48 PM »
Pazzesco......rabbia, un nodo allo stomaco e tanta tristezza

Chiara_S

  • Jr. Member
  • **
  • Posts: 62
    • View Profile
Apertura nuova stanza!
« Reply #14 on: October 22, 2008, 10:05:18 PM »
Al termine di questa lunga giornata permangono tante emozioni diverse.
La tristezza sta prendendo il posto della rabbia, le ultime dichiarazioni da parte del Governo sono una conferma dei discorsi affrontati oggi. Anche se credo queste siano sintomo di preoccupazione per la vastità del fenomeno di protesta, il chè non mi dispiace affatto.. anzi!
In ogni caso permane il fatto che la risposta degli studenti a tali attacchi resta pacifica e ciò mi fa un'immenso piacere.

PS. Avete visto il TG3? Ma il rettore non era assente? Il giornalista è riuscito a intervistarlo....!  :shifty: